Analisi tecnica e fondamentale Tesla

L’analisi tecnica e fondamentale di un’azienda chiamata Tesla non è mai banale!

Tesla ha un valore di gran lunga superiore a qualsiasi azienda che produce automobili.

In questo articolo analizziamo da un punto di vista tecnico e fondamentale il titolo Tesla.

Tesla

Overview

Tesla (TSLA) è una rinomata azienda statunitense che produce auto d’élite e incredibilmente moderne.

Si distingue per il livello elevato di innovazione.

La società è stata fondata nel 2003 a Palo Alto.

I principali cavalli di battaglia di Tesla sono le auto elettriche e la guida autonoma.

Non molte persone però sanno che la Tesla produce anche pannelli fotovoltaici e batterie per accumulo di energia.

L’azienda è guidata dall’entusiasmo e stravaganza del CEO Elon Musk.

Ha avuto uno sviluppo sconcertante a causa di tutto l’hype che gravita intorno al brand Tesla e a Elon.

Pertanto, quando si fa il confronto con altre aziende contemporanee, si perde ogni riferimento.

Tesla si è costruita un’immagine ed un posizionamento unico.

Chi acquista una Tesla, acquista una marca a parte e tutto ciò che le ruota intorno.

L’ascesa di Tesla

Tesla ha attirato l’attenzione nel 2015 e nel 2020 Forbes la definisce come l’azienda più creativa del pianeta.

Ad inizio Marzo 2021, ha raggiunto la produzione di 1 milione di veicoli consegnati guadagnandosi gli onori del S&P 500.

Infatti Tesla fa parte delle 500 aziende quotate con la più grande capitalizzazione negli Stati Uniti.

L’analisi tecnica e fondamentale di Tesla, ci permette di trovare le conferme di valore e prezzo per questa azienda molto chiacchierata.

Il produttore di auto elettriche fondato nel 2003, ha generato utili per 721 milioni di dollari nel 2020.

Questo dato è positivo se paragonato al 2019, anno in cui Tesla registrò perdite pari a 862 milioni di dollari.

In aggiunta va considerato il fatto, che la pandemia ha causato un freno delle vendite e della produzione negli Stati Uniti.

In pratica, gli utili 2020 sono un bel segnale incoraggiante per il futuro di Tesla.

La politica dividendi di Tesla

Tesla non ha mai distribuito dividendi sulle azioni ordinarie.

Al contrario ha sempre trattenuto tutti gli utili per finanziare lo sviluppo futuro dell’azienda.

Infatti per i prossimi periodi, Telsa non prevede la distribuzione di alcun dividendo agli azionisti.

Tesla si è quotata il 29 giugno 2010. L’IPO fu stimata pari a 17 dollari per azione.

Di seguito la tabella che mostra i valori dello shareholder return.

Il rendimento totale degli azionisti (Shareholder return) misura la performance delle azioni nel tempo.

Unisce due variabili: il prezzo delle azioni e i dividendi pagati per mostrare il rendimento totale per l’azionista.

Di seguito i valori di Tesla, del settore e del mercato di riferimento (S&P 500).

Analisi fondamentale Tesla

Tesla ha mostrato una costante crescita del fatturato dal 2016.

Inoltre, si osserva una crescita dei ricavi più che proporzionale da fine 2018.

L’azienda ha affrontato alla grande la pandemia del virus Corona che non ha rappresentato un problema serio.

Come anticipato, al contrario, dal 2020 il net income dell’azienda si è affacciato in zona positiva.

Analisi tecnica e fondamentale Tesla

Grazie alla presenza di negozi online, l’azienda non ha sofferto a causa della pandemia.

Il risultato più eclatante è riferito alla creazione degli utili.

Le maggiori spese di amministrazione e di sviluppo di tutta l’organizzazione Tesla, nonché gli asset dell’azienda, hanno sempre inciso negativamente sul risultato netto.

Questo aspetto emerge con chiarezza dall’analisi fondamentale di Tesla.

Da questo momento, i grandi investitori che prima ignoravano Tesla, hanno iniziato ad apprezzare i fondamentali positivi.

Analisi fondamentale Tesla: previsioni

Le stime di ricavi e utile unite alla crescita del settore delle auto elettriche in cui Tesla è un pioniere mostrano un trend positivo.

Oltre a questo, la proliferazione delle stazioni di ricarica proietta Tesla ad aumentare drasticamente il fatturato nei prossimi anni.

Analisi fondamentale Tesla

Il grafico relativo al debito conferma quanto detto sopra.

L’azienda si è indebitata molto nel corso degli ultimi due anni.

Proprio a causa dei costi impressionanti che la produzione di auto richiede.

L’aumento delle azioni e della liquidità disponibile dal 2019, ha contribuito alla riduzione del rapporto tra capitale netto e debito.

Inoltre, nel momento in cui avranno sufficiente liquidità, sarà in grado di coprire tutto il debito.

Questo mira a fornire una maggiore sicurezza agli investitori.

Analisi tecnica Tesla: Prezzo Tesla vs Indice

In esame abbiamo il titolo Tesla, con l’Etf Ishares.

L’ETF replica la performance dell’indice SP500.

Prima della fine del 2019 Tesla performa peggio dell’indice.

Solo dalla fine del 2019 fino ad oggi, Tesla cambia totalmente il ritmo è supera ogni aspettativa.

Analisi tecnica Tesla e indice

Analisi tecnica Tesla

Tendenze di scenario totalmente rialziste, fantastiche le ultime sessioni, con un affascinante recupero dopo il crollo.

Si tratta di un titolo che in questo momento sta lottando su una zona vitale quella dei 700 dollari, che è inoltre la regione più significativa in assoluto.

Un’affermazione sopra questa zona potrebbe portare il titolo a continuare la corsa.

Le azioni di Tesla sono precipitate nel mese di Febbraio.

Questo crollo ha comunque interessato altre Big Tech per cui bisogna fare un discorso.

Analisi tecnica Tesla grafico a candele

Il titolo si muove verso i 720 dollari dove è presente una prima resistenza confermata in tre diverse occasioni.

Il crollo delle azioni Tesla ha attirato molti nuovi acquirenti ma le azioni stentano a superare questa soglia psicologica.

Nel caso di una correzione al ribasso, il titolo ha marcato una forte resistenza nella zona di prezzo vicina ai 540 dollari.

Non ci dovrebbero essere i presupposti per un nuovo crollo e ci sono possibilità che l’azione torni a viaggiare verso i massimi di inizio anno.

Nello scenario ribassista, bisogna considerare perà questa situazione disastrosa pari ad una perdita del 20%.

Questo scenario si concretizza nel caso il prezzo scenda fino al supporto dei 540 dollari e avii un trend laterale.

Conclusioni

L’espansione dell’organizzazione e l’ingresso nel listino S&P 500 dimostrano quanto questa azienda sia molto ricercata.

La Model 3 è l’auto elettrica con il miglior modulo al mondo, le cui vendite hanno superato gli 800 mila esemplari a Dicembre 2020.

Nel 2020 le vendite mondiali di auto Tesla sono state pari a 499.550 unità.

La società ha registrato un incremento del 35,8% nell’ultimo anno.

Nel 2020, Tesla ha superato il segno 1 milione di auto elettriche consegnate.

Si tratta di una somma senza precedenti per un’azienda che solo lo scorso anno finanziario ha prodotto utili, dal 2003 (anno di fondazione).

Lo avevamo detto: l’analisi tecnica e fondamentale di Tesla non è semplice!

I risultati della trimestrale di Tesla però sono stati modesti.

Il prezzo delle azioni è crollato di conseguenza, ma rimane una valutazione estremamente elevata.

SEGUICI SU >>> INSTAGRAM

Altri articoli che potrebbero interessarti:

clausola di responsabilità

Autore

Francesco Marinucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.